Città d’arte e terra di gastronomia, è tra le più antiche della regione. Il territorio si caratterizza per la presenza di trulli, masserie, oliveti secolari e aree verdi più o meno estese di boschi di quercia e macchia mediterranea. Il centro abitato si sviluppa su due colli, uno interamente occupato dal centro storico medioevale, dominato dal Castello Ducale e la Collegiata, e dai rioni ottocenteschi. Chi visita il borgo può godere non solo di scorci suggestivi della campagna pugliese e di meraviglie architettoniche che ci riportano indietro con le lancette dell’orologio.

Cosa vedere

  • Su di un colle si erge il castello ducale accanto al quale svetta la torre normanna. Per volere della famiglia Sanseverino, il maniero acquisì nel XV secolo le fattezze di una dimora nobiliare tempestata di vessilli gentilizi e affreschi.
  • In piazza Plebiscito, centro pulsante del paese, svetta la Torre dell’
  • Nel centro storico meritano menzione Palazzo Allegrettiche, affacciato su piazza Vecchia, ospita la Pinacoteca Emilio Notte e la biblioteca comunale, Palazzo Epifani, a ridosso del castello, fino al bugnato di Palazzo Vitale.
  • La Chiesa Collegiata, che è sorta sulle vestigia della vecchia acropoli, per poi indossare una veste barocca.
  • Il paretone, antico baluardo difensivo che abbracciava con la sua imponente cinta muraria il nucleo messapico di Ceglie.
  • Il teatro comunale, che ha un’elegante struttura in stile neoclassico con un raffinato ingresso ad arco a tutto sesto e sfumature decorative barocche.
  • Le Grotte di Montevicoli, a un chilometro dal centro abitato drappeggiate da un trionfo di stalattiti e stalagmiti.

Eventi principali

  • Festa di Sant’Antonio, a ridosso del 13 giugno, giorno di festa liturgica del santo. Le Piazze Plebiscito e Sant’Antonio, Corso Garibaldi e via San Rocco vengono addobbate con luminarie artistiche. In Piazza Plebiscito nella cassa armonica installata per l’occasione vengono organizzati concerti musicali e concerti bandistici. La mattina del 13 giugno la banda che accompagnerà la processione della sera percorre le vie cittadine intonando musiche di festa. Al termine del concerto bandistico inizia lo spettacolo pirotecnico conclusivo della festa.
  • Festa di Sant’Anna, a ridosso del 26 luglio, giorno di festa liturgica della santa. Il programma civile prevede l’organizzazione di concerti musicali e bandistici ed ha conclusione con lo spettacolo pirotecnico. Piazza Sant’Antonio via San Rocco e Via Sant’Anna vengono addobbate con luminarie artistiche. In Piazza Sant’Antonio per l’occasione viene installata una cassa armonica che ospita i concerti.
  • Festa di San Rocco, a ridosso del 16 agosto, giorno di festa liturgica del santo. Le Piazze Plebiscito e Sant’Antonio, Corso Garibaldi e via San Rocco vengono addobbate con luminarie artistiche. In Piazza Plebiscito nella cassa armonica installata per l’occasione vengono organizzati concerti musicali e concerti bandistici. Vengono lanciati palloni aerostatici, si esibiscono gli sbandieratori e c’è lo spettacolo pirotecnico conclusivo della festa.
  • Festival dei Giochi tradizionali, nel Centro Storico,a fine Giugno.
  • Ceglie food festival, ad Agosto.
  • Estate cegliese, nel periodo di Luglio e Agosto.
DA NON PERDERE: il biscotto cegliese, in dialetto “Piscquettələ“, fatto rigorosamente a mano. Il dolcetto è di pasta di mandorle tostate, a forma di cubetto irregolare, farcito con marmellata di ciliegie o uva e aromatizzato da lievi fragranze di agrumi.
+39 328 8820160 Scrivici